WP3 - Creazione del modello di eccellenza S.U.M.M.I.T. orientato alle PMI

In una rete di collaborazione le idee e le iniziative si evolvono

Con il progetto S.U.M.M.I.T è stato possibile mettere in contatto tra loro gli attori dei settori economico, turistico, scientifico e della pubblica amministrazione creando reti di collaborazione.

Attori noti da tempo come la Protezione civile e prevenzione catastrofi Tirolo, l'Ufficio idrografico altoatesino o il Soccorso alpino dell’Alpenverein Südtirol, Associazione alpinistica altoatesina, hanno dato vita, insieme a nuovi protagonisti, ad una rete di collaborazione temporanea e transregionale - l' "ecosistema S.U.M.M.I.T" - avente come tema la "sicurezza alpina". Il compito di questa rete è quello di aumentare la competitività futura dell'ambiente alpino per mezzo di innovazioni nel management integrale del rischio creando così le premesse per nuovi posti di lavoro.

Recenti ricerche scientifiche dimostrano che questo tipo di rete permette ad idee ed iniziative di evolversi nella giusta direzione. La rete di collaborazione S.U.M.M.I.T. potrebbe affermarsi come modello di cooperazione durevole anche dopo la fine del progetto.


La struttura della rete S.U.M.M.I.T.: Nuovi attori: Start-up del settore sicurezza alpina di Alto Adige e Tirolo; Organizzazioni conosciute: Protezione civile e prevenzione catastrofi Tirolo, l'Ufficio idrografico della Ripartizione Protezione antincendi e civile della Provincia Autonoma di Bolzano, Soccorso alpino dell'AVS, Università di Innsbruck; Partner di ricerca: Eurac, Global Risk Forum; Fornitori di servizi: ALPiNOVATiON, alpS Consulting, ambioalp, mc2alpin; Management per lo sviluppo del territorio: TIS innovation park

Fonte: Napier and Hansen 2012




Teoria e pratica: il nuovo progetto di educazione al rischio

Nell'ambito di S.U.M.M.I.T. è stato sviluppato un progetto educativo che dovrebbe agevolare il processo di comunicazione del rischio agli utenti in particolare per quegli sport invernali ad alto indice di incidenti. L'obiettivo è quello di sensibilizzare gli utenti alla percezione del rischio e di renderne più efficace il processo di comunicazione durante le operazioni di soccorso. A questo proposito sono stati elaborati due punti chiave: uno è incentrato su coloro che praticano sci alpinismo e in particolare sulla prevenzione degli incidenti e l'altro sul soccorso efficiente in caso di valanga.

Il progetto comunicativo prevede

  • un evento serale con una conferenza teorica presentata su power point e
  • un'intera giornata in montagna dove i contenuti teorici vengono messi in pratica con l'aiuto di esperti competenti.


Di seguito il progetto educativo dettagliato con presentazione (in tedesco)
del Partner P2 | Soccorso alpino dell' AVS.